Audit energetico

Misurare l'efficienza energetica

 

L'attività di audit energetico viene condotta da nostre risorse qualificate (EGE - Esperti in Gestione dell'Energia certificati da parte terza accreditata secondo la norma UNI CEI 11339) in maniera propedeutica alla successiva assistenza al cliente nell'implementazione della certificazione dei sistemi di gestione di energia (SGE) secondo quanto disposto dalla norma ISO 50001 di recente emanazione. Attraverso questa attività aiutiamo i clienti a mettere in atto tutti quei processi necessari per analizzare il consumo di energia, ad attivare i piani di intervento, le procedure, gli obiettivi e gli indicatori di prestazione energetica al fine di ridurrre i consumi, individuando le opportunità per migliorare il rendimento energetico del proprio processo produttivo.


A cosa serve

 

La diagnosi energetica è una delle componenti principali all'interno di un più generale programma di efficienza energetica; la sua importanza nasce dal fatto che viene utilizzato per stabilire dei parametri per le misurazioni da effettuare. È inoltre il passo iniziale per le organizzazioni che vogliono certificare il proprio sistema di gestione dell'energia secondo la norma UNI CEI EN ISO 50001:2011.


Quadro legislativo e normativo di riferimento

 

Gli stati membri dell'Unione europea hanno da tempo avviato procedure per la certificazione energetica degli edifici volte ad eliminare gli sprechi energetici e a promuovere azioni e interventi che portino ad una riduzione dei consumi. La diagnosi energetica serve per capire in che modo l'energia viene utilizzata, quali sono le cause degli eventuali sprechi ed eventualmente quali interventi possono essere adottati. Il risultato è un piano energetico che valuti non solo la fattibilità tecnica ma anche e soprattutto quella economica delle azioni proposte. UNI ha stabilito i requisiti minimi di una diagnosi energetica nella norma UNI CEI/TR 11428:2011. Le società ESCo possono essere un supporto alle aziende nella esecuzione delle diagnosi energetiche. La normativa EN 15900 detta i parametri per la erogazione dei servizi energetici.


Come viene realizzato

 

L'audit energetico si basa sul raccogliere e analizzare tutti i dati provenienti dall'utilizzo energetico dei vari soggetti. Le misurazioni sono effettuate basandosi su precisi criteri economici. Le migliori misurazioni effettuate, vanno successivamente a far parte del Piano di azione, dal quale poi svilupperà un report per la diagnosi energetica che raccolga tutte le misure e tutti i parametri necessari. La diagnosi energetica può essere condotta da uno specialista che ha anche conoscenza di impianti, trasferimento di calore, e altre tecniche per valutare l'efficienza di una casa o edificio, come ad esempio un esperto in gestione dell'energia certificato secondo la norma UNI CEI 11339.


Obiettivi e finalità della diagnosi energetica

 

La diagnosi energetica degli edifici è un insieme sistematico di rilievo, raccolta ed analisi dei parametri relativi ai consumi specifici e alle condizioni di esercizio dell’edificio e dai suoi impianti definibile come una "valutazione tecnico-economica dei flussi di energia".

I suoi obiettivi sono:

  • definire il bilancio energetico dell’edificio

  • individuare gli interventi di riqualificazione tecnologica

  • valutare per ciascun intervento le opportunità tecniche ed economiche

  • migliorare le condizioni di comfort e di sicurezza ridurre le spese di gestione

Lo strumento principale per conoscere e quindi intervenire efficacemente sulla situazione energetica di un’azienda è la diagnosi energetica: si tratta di un’analisi approfondita condotta attraverso sopralluoghi presso l’unità produttiva e l’esame di documenti forniti dall’azienda. Vengono raccolti i dati di consumo e i costi energetici ed inoltre dati sulle utenze elettriche, termiche, frigorifere, acqua (potenza, fabbisogno/consumo orario, fattore di utilizzo, ore di lavoro ecc.).

Su questa base si procede nella ricostruzione dei modelli energetici. Da tali modelli sarà possibile ricavare la ripartizione delle potenze e dei consumi per tipo di utilizzo (illuminazione, condizionamento, freddo per processo e per condizionamento, aria compressa, altri servizi, aree di processo), per centro di costo, per cabina elettrica e per reparto, per fascia oraria e stagionale.

La situazione energetica, così inquadrata, viene analizzata criticamente ed in confronto con parametri medi di consumo al fine di individuare interventi migliorativi per la riduzione dei consumi e dei costi e la valutazione preliminare di fattibilità tecnico-economica. Eventuali problemi dell'involucro andrebbero rilevati secondo i dettami della UNI EN 13187.


Tipologia di interventi

 

  • Gli interventi possono essere così classificati:

  • modifica contratti di fornitura energia

  • migliore gestione degli impianti, compresa la modulazione dei carichi

  • modifiche alle strutture disperdenti esistenti

  • modifiche agli impianti esistenti

  • nuovi impianti

  • pianificazione di interventi di manutenzione 


Importanti novità legislative

 

Il decreto impone l’obbligo di Diagnosi Energetica entro il 5 dicembre 2015, a: 

  • Grandi imprese - aziende con più di 250 dipendenti, il cui fatturato annuo supera i 50 milioni di euro o il cui totale  di bilancio annuo supera i 43 milioni di euro.

  • Imprese energivore - aziende con consumi di energia elettrica superiori a 2.400.000 kWh/anno
    (applicazione dell’art. 39 comma 1 del D.L. 83 del 22/06/2012).

Il decreto prevede inoltre:

  • sanzioni da 2.000 a 40.000 euro.

  • esenzione per le imprese che hanno adottato particolari sistemi di gestione conformi a EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestione includa una diagnosi energetica.

Le Diagnosi Energetiche dovranno essere finalizzati all’individuazione degli interventi più efficaci per ridurre i consumi di energia; inoltre i relativi documenti dovranno essere trasmessi a ENEA che svolgerà attività di controllo per accertare la conformità al decreto.

NB: dal 19/07/2016 le Diagnosi Energetiche potranno essere eseguite solo da soggetti certificati.

Per ulteriori dettagli è possibile consultare il testo completo del decreto:  D.lgs. 102/2014 (G.U.)    Rettifiche e Allegati (G.U.)


Se sei interessato ad effettuare un audit energetico GRATIS, compila la form qui sotto e sarai contattato dei nostri tecnici.

(sistema antispam, se non riesci a leggere i caratteri, utilizza il pulsante a fianco per rigenerare una nuova immagine. Se ci sono due immagini inserire uno spazio tra i due gruppi di carattere)

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database